Cagliari-Palermo, le pagelle dei rosanero

di Roberto Ospedale
articolo letto 493 volte
Antonino La Gumina
Antonino La Gumina

Ecco le pagelle dei rosanero del terzo turno di Tim Cup fra Cagliari e Palermo terminata 5-3 per i sardi dopo i calci di rigore, secondo TuttoPalermo.net:

POSAVEC: Inizio con il brivido con un errore che poteva costare caro subito , poi ordinaria amministrazione e grande parata nel secondo tempo supplementare su Farias. Presente. Voto: 6.

CIONEK: Prova ordinata da parte del difensore polacco che gioca sempre d'anticipo sull'avversario di turno. Colonna della difesa in vista del prossimo campionato cadetto. Voto:6,5.

BELLUSCI: Prova ordinata e partita d'esperienza da parte dell'ex Empoli macchiata di tanto in tanto da qualche errore di tecnica individuale. Voto: 6.

STRUNA: Buona la prova del difensore sloveno, sempre primo negli anticipi aerei e capace di regalarsi un "cucchiaio" a Cragno nella sfortunata lotteria dei rigori che manda a casa i rosanero. Voto: 6,5.

MORGANELLA: Tanta corsa e generosità come sempre condita da qualche sbavatura in appoggio sui compagni. Prova nel complesso sufficiente. Voto: 6.

MURAVSKI: Tanta quantità ma poca qualità per il neo acquisto rosanero che non lesina energie fino al cambio con Gnahoré. Voto: 5,5.

JAJALO: Peccato per il calcio di rigore che rende per forza di cose la prova lievemente insufficiente. Gioca sia in copertura che in impostazione con discreta personalità . Voto: 5,5.

CHOCHEV: Solita prova da matita rossa per il bulgaro che gioca a nascondino con gli avversari risultando a volte avulso dalla manovra rosanero. Voto: 5.

ALEESAMI: Autentica spina nel fianco che manda fuori fase la difesa sarda, ruba a Faragó il pallone per il pareggio di La Gumina, peccato per il rigore fallito. Voto: 6,5.

TRAJKOVSKI: Dopo la spumeggiante sfida di domenica scorsa contro la Virtus Francavilla ci aspettavamo una prova decisamente più convincente da parte del macedone. Mai in partita, non dialoga praticamente mai con il compagno di reparto. Insufficiente. Voto: 4,5.

NESTOROVSKI: Il capitano rosanero getta il cuore oltre l'ostacolo per tutyi i centoventi minuti di gara, fa a sportellate con la difesa cagliaritana e cinquista tanti calci piazzati per far salire la squadra. Unica nota negativa non prova mai la conclusione perdendo così le proprie caratteristiche da bomber. Voto: 6.

LA GUMINA: Primo goal in maglia rosanero e rigore realizzato nella lotteria dagli undici metri. Basterebbe questo per definire la prova del rosanero di livello. A differenza di Trajkovski é sempre sul pezzo e prova ad impensierire la difesa avversaria. Freccia nell'arco rosanero. Voto: 6,5.

GNAHORÉ: Ottimo ingresso in campo per il francese capace di abbinare qualità e quantità preziosa per il centrocampo rosanero. Grande corsa ed inserimenti di livello lo collocano fra le possibili maglie da titolare per il nuovo campionato cadetto. Qualità . Voto: 6,5.

RISPOLI: Entra nel secondo tempo supplementare e per poco un suo cross regala la palla qualificazione ai compagni. Da rivedere. Voto: s.v.

TEDINO: Cambi azzeccati che cambiano l'atteggiamento di una squadra fin a quel momento ordinata ma un pó timorosa al cospetto di una squadra di categoria superiore. Voto: 6.


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI